Mangiare a Centocelle? I Meet!

Centocelle è una zona della periferia di Roma, tra la Tiburtina, la Casilina e il quartiere alessandrino. Nell’ultimo periodo è stata molto rivalutata dall’apertura di numerosi locali, ognuno contraddistinto dalla propria tipicità.

Tra questi, poche sere fa ho avuto il piacere di provare  I Meet, a pochi passi dalla fermata Gardenie della nuova metro C.

Continue reading “Mangiare a Centocelle? I Meet!”

Val d’Orcia da riscoprire: il borgo di Monticchiello

Il paese di Monticchiello si trova a pochissimi chilometri dalla famosa città di Pienza. Benché molto meno conosciuto, tuttavia ben merita una tappa all’interno di un itinerario alla scoperta della Val d’Orcia.

Io stessa quando mi sono trovata in zona sono sempre stata rapita da altre mete: come Pienza, appunto, Montalcino, Montepulciano, San Quirico d’Orcia. Un classico itinerario, dunque.

L’ultima volta, però, la signora che serviva la colazione al bed and breakfast tra una chiacchiera e l’altra ci ha stuzzicato con l’idea di visitare quest’altro borgo…”piccolo ma molto grazioso e caratteristico” diceva. Abbiamo voluto scoprire se ne valeva veramente la pena, e così è stato.

Continue reading “Val d’Orcia da riscoprire: il borgo di Monticchiello”

Il Carnevale romano com’era una volta

 

Trascorso il Natale, ora si aspetta l’arrivo del Carnevale.

Mi ha sempre affascinato il legame storico – sociale e simbolico che si può scoprire guardando parallelamente a questa festività e al mito dell’Albero della Cuccagna.  Dietro l’elaborazione di entrambi, nati nel Medioevo e poi sviluppatisi nel Rinascimento e oltre, si può leggere il sogno popolare di un mondo capovolto, in cui cibo in abbondanza non manca per nessuno e in cui sono concesse azioni normalmente proibite.

Ecco, forse quello romano, nel suo passato, era uno di quelli che maggiormente poteva rappresentare questo nesso, grazie all’energia e al clamore che sprigionava dalla folla che si riversava per le strade della città durante quei giorni che precedevano la Quaresima.

100_5305

Qui a Roma il Carnevale iniziò a diffondersi intorno al X secolo, ma solo a partire dal Rinascimento crebbe in bellezza e importanza.

Continue reading “Il Carnevale romano com’era una volta”

Risotto al Vin Brulé

In questi giorni di freddo intenso un bel bicchiere di vin brulè ci sta proprio bene! L’altra sera, inoltre, lo stesso vin brulè è divenuto la scusa per gustare nuovamente il risotto al Vin Brulé, un primo dal sapore e dal profumo unico, un piatto raffinato e abbastanza semplice da preparare.

Mio marito ed io l’abbiamo assaggiato per la prima volta in Alto Adige, e ci ha così colpito che, dopo aver curiosato tra alcuni siti internet, abbiamo deciso di provare a riprepararlo anche a casa mettendoci un po’ di nostro. L’abbiamo perciò fatto con l’apporto proprio di un prodotto tipico dell’Alto Adige: il Lagrein.

Continue reading “Risotto al Vin Brulé”

Fortezza: il ristorante Andreas Hofer

A Fortezza, in provincia di Bolzano, il ristorante Andreas Hofer accoglie i propri clienti con le simpatiche caricature dell’artista  Jochen Gasser , che ritraggono il famoso patriota tirolese da cui il locale prende il nome.

Le immagini dello storico eroe diventano sculture davanti all’entrata,

img_0395

mentre all’interno si possono ritrovare sulle pareti, sul menu, sulle tovaglie di carta, sui boccali di birra:

03102012172

Tra i principali piatti locali sul menu troviamo, innanzitutto, il gulash, la famosa zuppa a base di carne di vitello o di manzo. Continue reading “Fortezza: il ristorante Andreas Hofer”

La Buca di Enea a Pienza

La Toscana, si sa, non regala solo stupendi paesaggi ma anche delizie per il palato.

Oggi mi voglio fermare a Pienza, in particolare in un posticino (saranno al massimo 15 – 20 coperti) dove la bontà del mangiare è incorniciata dalla piacevole atmosfera che vi si respira. Sto parlando de La Buca di Enea.

L’Enea in questione non è il proprietario, ma è Enea Silvio Piccolomini, affascinante personaggio salito al soglio pontificio nel 1458 come Papa Pio II e fondatore di Pienza.

Ad accogliervi a La Buca di Enea, invece, trovate Antonio e Gabriella, Continue reading “La Buca di Enea a Pienza”

Tozzetti: i dolcetti del Natale romano

Ecco: oggi pomeriggio mi sono avventurata con i miei primi tozzetti, e l’esperimento è riuscito! Sono proprio contenta, anche perché, come vi ho raccontato in un precedente articolo, questi biscottini fanno parte anche della tradizione della mia famiglia, e mi rende piena di orgoglio l’idea di portarla avanti.

Qui sotto la ricetta: Continue reading “Tozzetti: i dolcetti del Natale romano”