Castelli Romani: arrivano le famose Sagre dell’Uva e del Vino

Nell’area dei Castelli Romani, tra i prodotti enogastronomici, fanno da padrone l’uva e il vino. E adesso, con l’approssimarsi dell’autunno, si avvicinano le date delle sagre dedicate al nettare di Bacco, alla gioia della vendemmia, al vino novello.

Ecco allora le manifestazioni in arrivo:

Apre le danze il comune di Colonna.

Il paese, situato a pochi chilometri da Monte Porzio Catone, è il più piccolo comune dell’area dei Castelli; ciò non ne ha impedito però lo sviluppo turistico, che ha un picco proprio in questo periodo di fine estate grazie agli eventi in programma durante il “settembre colonnese“. Fra questi, dal 23 al 25 settembre vi sarà la cinquantacinquesima edizione della Sagra dell’Uva Italia e dei prodotti tipici colonnesi. L’Uva Italia è una delle più conosciute uve da tavola; accanto a questa, saranno protagonisti della festa anche le pesche, i kiwi e alcuni vini pregiati tra cui il Montecompatri Colonna DOC. Inoltre dal 16 al 18 settembre si terrà, sempre a Colonna, la Sagra delle Pincinelle, che quest’anno prevede all’interno anche il 1° Palio delle Botti.

Nel weekend del 24 e 25 settembre anche Velletri sale alla ribalta con la sua Festa dell’Uva e del Vino, che continua ad essere organizzata addirittura dal 1930. Anche qui avrete la possibilità di degustare un altro famoso vino DOC, il Velletri, prodotto nelle tipologie bianco e rosso. In occasione della Festa si svolgerà anche la prima edizione del Concorso dell’Arte e dell’Artigianato Artistico Premio Grappolo d’Oro, bandito dall’Associazione Arti e Mestieri Castelli Romani.

Nel weekend successivo, dal 30 settembre al 2 ottobre, arriverà la Sagra dell’Uva di Zagarolo, accompagnata da splendide tradizioni popolari quali la sfilata storica e i carri allegorici.

E poi dall’1 al 3 ottobre arriva la festa di Marino, la sagra del vino per eccellenza qui ai Castelli e una delle più antiche d’Italia, conosciuta anche grazie alla celebre canzone romanesca “Na gita a li castelli” che così la racconta: “Lo vedi, ecco Marino / la sagra c’è dell’uva / fontane che danno vino/ quant’abbondanza c’è”. Il vino è il Marino, vino bianco DOC, prodotto con uve di Malvasia Bianca di Candia e Malvasia Rossa; le fontane sono quelle del paese, dalle quali per l’occasione si fa sgorgare vino: è il momento conosciuto come “il miracolo delle fontane”. La sagra fu organizzata per la prima volta nel 1925 dal poeta Leone Ciprelli. Durante i giorni dell’evento si festeggia anche la Madonna del Rosario, per ricordare la battaglia vinta dalla Santa Alleanza contro i Turchi nel 1571, cui parteciparono anche gli abitanti di Marino.

Inoltre, sempre a Marino, il 16 ottobre ci aspetta la Sagra della Ciambella al Mosto, anche questa imperdibile! La ciambella, antica ricetta oggi tutelata dal Consorzio, è preparata con farina, mosto di uva di Marino DOC, zucchero, olio extra vergine e uva passerina di Marino.

Insomma, nei prossimi weekend una bella gita ai Castelli Romani è da segnare sul calendario!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...