Pomodori ripieni di riso

I pomodori con il riso sono un altro piatto “escogitato” dalla creatività della cucina romana. Nella loro semplicità, sono ottimi mangiati sia caldi che freddi, sia appena pronti che il giorno dopo quando il riso si è maggiormente insaporito.

Per prepararli si utilizzano proprio quelli che dal fruttivendolo trovate chiamati come “pomodori da riso”, grossi, rossi, sodi e polposi. Mi raccomando usate quelli italiani; spesso si trovano in vendita anche quelli olandesi, che però rimangono più insipidi (in realtà non li ho mai provati, lo ammetto, ma la chicca mi è stata passata dalla mia mamma, fautrice della mia passione per la cucina e quindi della quale mi fido ciecamente!). La tradizione prevede inoltre che insieme ai pomodori vadano cotte le patate, in modo tale che alla fine anche queste siano insaporite dalla dolcezza del pomodoro.

Ma bando alle chiacchiere e iniziamo a vedere come si preparano!

Innanzitutto sbucciate le patate, tagliatele a tocchetti e mettetele a insaporire in un’insalatiera con olio e sale.

Iniziate anche ad accendere il forno a 180 gradi, così da farlo scaldare bene. Io utilizzo il programma multicottura, quello in cui il calore è distribuito uniformemente in tutto il forno ed entra in funzione la ventola.

Poi lavate i pomodori, asciugateli e tagliate la calottina superiore, mettendola da parte.

Stando attenti a non rompere i pomodori, scavate un pochino la polpa e mettetela in un’altra insalatiera; man mano che finite con un pomodoro, salatene la parete interna e iniziate a sistemarli nella pirofila unta d’olio (o una teglia con i bordi alti).

Se volete, passate un po’ la polpa; io vi aggiungo anche un po’ di pomodoro in scatola (ad esempio, per sei pomodori ne aggiungo una lattina). Salate, mettetevi anche i cosiddetti “odori” (prezzemolo e basilico) e l’aglio, e aggiungetevi il riso (io vado ad occhio e ne metto “un pugno” per ogni pomodoro).

A questo punto, non vi resta che riempire ogni pomodoro con un po’ di composto con il riso e coprirlo con la propria calottina. Tra i pomodori mettete anche le patate, e il riso, in caso aveste abbondato e non vi fosse entrato tutto nei pomodori.

Bagnate ancora con un filo d’olio e mettete in forno per circa un’ora. C’è a chi piace che il riso resti morbido e intriso di pomodoro; io preferisco che lo sia quello interno, mentre mi piace che lo strato sopra faccia una leggera crosticina.

E buon appetito!

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...