Peperò: a Carmagnola è tempo di Sagra!

Estate, stagione di luce e di colori accesi. Come quelli che contraddistinguono il Peperone di Carmagnola.

Anche quest’anno nella cittadina piemontese si terrà la ormai famosa Peperò, la Sagra del Peperone, riconosciuta dalla Regione Piemonte come Manifestazione Fieristica di Rilievo Nazionale.

Il re della festa, il Peperone di Carmagnola, è stato introdotto nella zona agli inizi del XX secolo. Oggi è una delle varietà di peperone più amate e richieste. Le quattro tipologie, indicate da singolari nomi che fanno riferimento alla loro forma, sono il Quadrato, o bragheis; il Corno di bue, detto per la sua forma conica il lung; la Trottola, conico ma meno allungato, simile a un cuore; il Tumaticot, più rotondo e molto schiacciato.

Peperoni_di_Carmagnola
foto di Raffaele Sergi

Ricchissimo il programma delle attività. Si apre il 26 agosto con la Società Filarmonica di Carmagnola e il concerto di Irene Fornaciari. Il 28 agosto si svolgeranno il Concorso del Peperone e la bellissima sfilata conosciuta come la “Festa di Re Peperone e la Bela Povronera” con maschere della tradizione piemontese. Oltre ai suddetti, tanti spettacoli di musica, ballo e cabaret.

Tornando a parlare di gastronomia, potrete assistere a talk show, show cooking, partecipare a degustazioni e cene a base dei prodotti tipici locali. A proposito di cene, il 31 agosto e il primo settembre si andrà “A cena dagli…speperonati!”: gli studenti delle scuole alberghiere piemontesi prepareranno una cena che vedrà al centro il peperone, allo scopo di allontanare dal pensiero comune la visione dell’utilizzo di quest’ortaggio esclusivamente come contorno.

Tante le specialità da provare, come il risotto al peperone e Toma di Lanzo, le caserecce di borragine con crema di peperone e i filetti di Corno di Bue con acciuga.

Carmagnola offre molti spunti anche per la cultura, con la possibilità di visitare numerose mostre, come quella degli Incisori Italiani Contemporanei, e i musei che valorizzano la città, tra cui la Galleria d’Arte Contemporanea, il Museo Civico Navale e quello di Storia Naturale. Nella frazione di Casanova, inoltre, si potrà ammirare lo stupendo Monastero di Casanova con il museo di arte sacra.

Per i bambini non mancherà occasione di divertimento: un grande luna park, lo spettacolo di burattini, quello di bolle di sapone, quello di magia, workshop di inglese e letture animate.

Il peperone di Carmagnola è protetto dal Consorzio. Inoltre la tipologia a Corno di bue è Presidio Slow Food, perché, come si legge sul sito di Slow Food “non rischiava l’estinzione, ma era svilito dall’abitudine di conferirlo – spesso mescolato ad anonime varietà importate – all’industria conserviera”.

Così, fortunatamente, questo fantastico prodotto agricolo può continuare a spiccare nella genuinità della sua tradizionale produzione!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...